Stai per accedere al sito globale di Goodman. Stai cercando il sito locale di Goodman?

Dare una seconda vita ai siti dismessi

Piuttosto che sviluppare terreni vergini, abbiamo scelto di rigenerare i siti dismessi per limitare il nostro impatto sull’ambiente ed evitare di consumare ed impermeabilizzare altro suolo.  

Quote/fact

A partire dal 2015, almeno il 50% delle nostre proprietà sono sviluppate su ex siti dismessi. Il nostro obiettivo? Entro il 2021, creare insediamenti esclusivamente su terreni dismessi e, laddove non sia possibile, investire in progetti che tutelino la biodiversità e rafforzino gli ecosistemi locali.

Terreno dismesso

Per sito dismesso si intende un terreno precedentemente sviluppato, industriale o commerciale, attualmente non più in uso. Molto spesso l’area necessita di una bonifica e riqualificazione, prima che sia possibile un nuovo insediamento, in quanto in passato potrebbe essere stata contaminata da rifiuti pericolosi.

Il nostro obiettivo: sviluppare insediamenti esclusivamente su siti dismessi

Se realizziamo progetti di insediamento su terreni vergini, ci impegniamo a investire 1 euro ogni m2 di suolo consumato in organizzazioni che proteggono la biodiversità nella regione e ci impegniamo a redigere una valutazione dell’impronta di carbonio, a cui seguirà un piano d’azione per ridurne le emissioni.

Preservare le fonti

Vantiamo una ricca esperienza nel recupero e nella bonifica di siti, al fine di renderli adatti allo scopo e pronti a rispondere alle esigenze dei nostri clienti. Ciò comprende una gestione migliorata delle acque e dell’infrastruttura idrica, con conseguenti vantaggi per lo stesso sito e la comunità circostante. Altrettanto importante è che lo sviluppo di un sito dismesso genera nuovi posti di lavoro per i residenti locali, consentendo ai dipendenti di venire a lavorare a piedi, in bici o con il trasporto pubblico.

Prossimità alle aree urbane

L’ubicazione dei siti dismessi è perlopiù nelle immediate vicinanze di aree densamente popolate, là dove si trovano i clienti dei nostri clienti. Sono inoltre in luoghi in cui, secondo le previsioni, entro il 2050 vivrà più dei due-terzi della popolazione mondiale*. Una soluzione vantaggiosa per tutti, perché per essere più efficienti, le nostre proprietà devono essere vicine a clienti e a infrastrutture chiave.
*Fonte: Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari Economici e Sociali, 2018

 

Scopri le nostre altre ambizioni